Quando la cicogna smarrisce la rotta: un progetto a supporto di donna, uomo e coppia

Quando la cicogna smarrisce la rotta:
un progetto a supporto di donna, uomo e coppia

A cura di Amalia Prunotto – Psicologa e psicoterapeuta
www.amaliaprunotto.com

 

Un figlio che non arriva è spesso vissuto come un dramma, una sorta di lutto che i partner vivono come proprio di ciascuno e non come della coppia. Poi si inizia la PMA (Procreazione Medicalmente Assistita) e si avverte un’altalena di emozioni destabilizzanti: l’inadeguatezza, la solitudine perché si prova vergogna nel parlarne, la paura di fallire. Visite ed esami invasivi prendono così il sopravvento e schiacciano lavoro, amicizie ed intimità.
Per dare uno spazio di ascolto, supporto ed accompagnamento – in un’ottica di integrazione mente-corpo – a chi incontra difficoltà nel concepimento naturale e sta affrontando o affronterà la fecondazione medicalmente assistita, è nato il progetto “Quando la cicogna smarrisce la rotta”: un percorso di sostegno psicologico che propone una serie di incontri negli Studi di varie città italiane, tra cui Parma, Padova e Rimini.

Il primo ciclo di appuntamenti inizia con l’incontro “La cicogna smarrita: fertilità e sterilità, parliamone insieme”. Si passa poi a “Riscoprire la propria rotta, di persona e di coppia”, seguito da “Progetti (fertili) di vita”, passando per quattro sessioni di “Yoga e lavoro corporeo: fertilità nella mente e nel corpo” ed una di “Immagini per la mente: visualizzazioni guidate”. Il tutto si conclude con l’incontro a tema “Cicogne, strade e nuovi percorsi”.

Il progetto, di ampio respiro, si compone inoltre di seminari e momenti formativi aperti al pubblico e a tutte quelle figure del mondo medico, legislativo e sociale impegnate sulle tematiche delle nuove genitorialità. Negli ultimi anni hanno visto la luce sempre nuovi interrogativi, contributi e protocolli di pratiche sulle aree del ciclo di vita che arrivano a toccare la sfera della procreazione assistita eterologa (ovodonazione, spermiodonazione, embriodonazione, embrioadozione) e della GPA (Gestazione per altri). Temi poco conosciuti nella loro realtà oggettiva, ma molto dibattuti sui quali ginecologi, psicologi, psicoterapeuti, avvocati e ricercatori puntano a fare chiarezza. È infatti grazie ad un costante aggiornamento ed alla continua condivisione che si possono trovare soluzioni da proporre a persone con diagnosi di infertilità e con desiderio di genitorialità oltre a persone che devono intraprendere o che hanno già affrontato percorsi di PMA. In un coro a più voci spesso in grado di richiamare a sé le cicogne smarrite.

Tra i prossimi eventi proposti nel contesto del progetto “Quando la cicogna smarrisce la rotta”, si avrà dal 7 al 9 dicembre 2018 il seminario gratuito dal titolo “La nascita della genitorialità”: Maria Letizia Rotolo (psicoterapeuta) presenterà all’hotel Aragosta di Cattolica (Rimini) il suo libro “Psicosociologia della genitorialità” dal quale si svilupperanno conversazioni e laboratori esperienziali inerenti agli aspetti psicologici della fecondazione assistita. Il volume racchiude un vasto carico di conoscenza di quel disagio di corpo e anima che è l’infertilità e la ricerca di un figlio “nonostante tutto”, ma anche quello della forza e della speranza che le nuove tecniche e metodologie possono donare. La prenotazione al workshop – che fa parte della rassegna “Un mare d’amore in autunno” – è obbligatoria tramite mail a maggiolir@libero.it oppure tel. 3355334721. Per altre info sul progetto: amalia.prunotto@gmail.com oppure tel. 3382795278